La guida completa alle piattaforme di vendita di vintage e seconda mano

Tutto ma proprio tutto quello che c’è da sapere per vendere usato online.

Hai seguito i nostri consigli e hai fatto spazio nel guardaroba. Hai selezionato tutti i vestiti che non usi più ma che sarebbero ancora in buone condizioni e sei pronto per entrare nel magico mondo dell’economia circolare rivendendo i tuoi capi e guadagnando pure qualcosina.

Ma come scegliere le migliori piattaforme per vendere usato online? E come funzionano le spedizioni e i pagamenti? Chi mi dice che non è una truffa?

Insomma, ti stai facendo mille domande e probabilmente ti starà già passando la voglia di lanciarti in questa missione a prima vista impossibile. 

Ma non temere! Ti daremo tutte le informazioni per dissipare ogni tuo dubbio ed aggiungeremo anche qualche consiglio specifico per ottenere il massimo da ogni piattaforma di vendita di vestiti online.

Depop – Influencer, designer e streetwear

Sicuramente tra le app di vendita dell’usato più conosciute in Italia, possiamo definire Depop l’Instagram della seconda mano. Il funzionamento è infatti molto simile ad un social network (inizialmente lo era) in cui gli utenti possono scambiarsi like e commenti, si cercano vestiti a suon di hashtag e perfino l’interfaccia ricorda molto Instagram.

Cosa vendere.

Un po’ di tutto, troverai streetwear, oggetti unici, capi vintage, di seconda mano, sneakers, ma anche arte, libri e musica. È l’app perfetta per svuotare il tuo guardaroba e non solo! Sono presenti negozi, creatori, influencer che creano una vera e propria vetrina virtuale e interagiscono con la comunità.

Spedizioni e pagamento.

Per vendere o comprare su Depop è necessario avere un conto PayPal. Puoi decidere se far pagare le spedizioni all’acquirente o meno (se spedisci in tutto il mondo è importante inserire una cifra per le spedizioni nazionali e una per le spedizioni internazionali). Nel caso trovassi acquirenti nella tua città, sappi che puoi anche optare per la consegna a mano!

È sicuro?

Visto che le transazioni avvengono solo tramite PayPal, sì, perché tutte le operazioni sono tracciate. Attenzione però a non accettare altri metodi di pagamento al di fuori dell’app, non sono sicure né tollerate da Depop. Esiste inoltre una Protezione Acquisti, un rimborso che gli acquirenti possono riscattare se l’oggetto non arriva o se è davvero diverso dalla descrizione. 

Il consiglio ad hoc.

Depop è una comunità, un social network prima di essere una piattaforma di compravendita. È quindi molto importante mantenere il profilo aggiornato, mettere like, commentare e creare foto e video di qualità per attirare più persone possibili sul tuo profilo.

Potrebbe risultato un po’ macchinoso ma, una volta ingranato, vedrai che venderai sempre più in fretta!

Vestiaire Collective – Lusso e grandi firme

Vestiaire Collective è il primo sito di shopping online di moda di seconda mano di qualità e di lusso. Gli articoli, provenienti da migliaia di utilizzatori in diversi Paesi, vengono selezionati da un’equipe di stilisti e controllati fisicamente per evitare contraffazioni e capi difettosi.

La caratteristica di questa piattaforma è un rigorosissimo controllo della qualità.

Cosa vendere.

Su Vestiaire Collective si possono vendere solo marche firmate. Ci sono circa 5000 marche accettate (si, hai capito bene, gli articoli devono essere accettati prima di essere venduti, la fase di controllo dura fino ad un massimo di 48 ore).  Qui la lista completa.

Spedizioni e pagamento.

Una volta conclusa la vendita, avrai un massimo di 7 giorni per consegnare il tuo articolo al corriere, e il tuo articolo arriverà al magazzino di Vestiaire Collective entro 2-7 giorni al massimo.

La particolarità di questa piattaforma è l’autenticazione: il tuo articolo viene prima controllato e autenticato da un team di esperti entro un massimo di 2 o 3 giorni, viene imballato e spedito al tuo acquirente entro 24 ore (attenzione, nel caso in cui riscontrasse un difetto il prezzo potrebbe essere abbassato o la vendita annullata).

Il pagamento sarà emesso il martedì successivo alla spedizione del tuo articolo dal magazzino e visualizzato entro 5 giorni lavorativi, a seconda del metodo di pagamento.

È sicuro?

Ogni fase del processo di acquisto è rigorosamente seguita e tracciata e l’autenticazione rende il tutto ancora più sicuro. Certo, i tempi potrebbero risultare un po’ dilatati ma ne vale sicuramente la pena per capi di un certo valore!

Il consiglio ad hoc.

Ricorda di rispondere sempre alle trattative di prezzo degli acquirenti.

La visibilità delle tue foto nel catalogo si basa sul prezzo: fissa un prezzo equo e, se vedi che non stai riscontrando il successo che speravi, potrai sempre abbassarlo in seguito per ottenere maggiore visibilità.

Vintag – Il paradiso del vintage

Ormai l’avrete capito, spesso le piattaforme di vendita di vestiti online sono “specializzate” in una tipologia precisa di abbigliamento. Vintag ad esempio si autodefinisce come la più grande community di vintage!

Cosa vendere.

Come anticipato, questa applicazione si usa solo ed esclusivamente per vendere vestiti vintage. Non ‘seconda mano’, non ‘usato’, ma rigorosamente vestiti di alta qualità, dal punto di vista dei materiali e della lavorazione, e prodotti almeno 20 anni fa.

L’unica eccezione si fa per le “icone” della moda, ovvero i capi che non hanno ancora 20 anni ma che sono già considerati un modello di stile ed è certo che saranno ricordati per sempre ed entreranno a fare parte della storia. Semplificando le icone sono il Vintage del futuro.

Puoi trovare anche antiquariato e arte.

Spedizioni e pagamento.

Ancora una volta, vi servirà un conto Paypal e per le spedizioni si devono scegliere sempre metodi tracciabili.

È sicuro?

Vintag ha un team di controllo anti truffe, gli utenti sono verificati e le spedizioni tracciate. Ricordati solo che, per essere protetto come venditore in caso di reclamo da parte dell’acquirente è necessaria una prova di spedizione e una prova di avvenuta consegna (può essere un documento cartaceo o digitale emesso dalla società di spedizioni, basta che indichi data di spedizione, indirizzo del destinatario e data di consegna). 

Il consiglio ad hoc.

Fai 4 foto all’oggetto che vuoi vendere, se possibile con luce naturale, cerca di prendere anche qualche dettaglio dell’oggetto.

Scrivi una descrizione il più dettagliata possibile con tutte le informazioni necessarie per far capire agli altri utenti la bellezza del tuo oggetto, inserisci categoria merceologica di riferimento e epoca dell’oggetto.

Se non sei sicuro dell’originalità di un oggetto puoi sempre contattare il team all’indirizzo consulenze@vintag.store per avere un parere gratuito a riguardo.

Videdressing – ovvero lo “Svuota Guardaroba

Dopo Vestiaire Collective, ecco un’altra piattaforma francese specializzata in articoli di moda e di lusso che ha come missione la lotta anti-contraffazione.

Cosa vendere.

Tutto, ma proprio tutto il tuo guardaroba (o almeno la parte di cui vuoi sbarazzarti diciamo). Su questa piattaforma puoi vendere tutti i marchi, lusso, vintage ma anche seconda mano (non per niente VideDressing in francese significa proprio “svuota guardaroba”).

Spedizioni e pagamento.

I venditori non devono anticipare nessuna spesa e possono spedire i loro articoli con Mondial Relay! Dal momento in cui l’acquirente decide di comprare, avrai 72 ore di tempo per confermare che l’articolo è ancora disponibile. Dopodiché, al compratore verrà addebitato l’ammontare dell’ordine, che riceverai non appena il cliente confermerà l’avvenuta consegna!

È sicuro?

Sulla piattaforma sono presenti oltre 1,5 milioni di utenti e circa 27500 articoli sono venduti ogni mese, e già questa è una bella garanzia. Inoltre, si possono leggere le recensioni dei venditori ed esiste una Garanzia di Autenticità, Protezione Acquirenti e Venditori e addirittura una garanzia Soddisfatti o Rimborsati valida per 2 giorni a partire dal ricevimento del tuo articolo!

Il consiglio ad hoc.

Dimostra l’autenticità dei tuoi prodotti di lusso con foto dell’etichetta, dei tuoi certificati e delle prove d’acquisto, mostra i capi indossati quando possibile e non usare foto prese da internet!

Insomma, come puoi vedere esiste davvero una piattaforma diversa per ogni tipo di vestito che potresti voler vendere. Ne esistono sicuramente molte altre ma noi abbiamo selezionato le più usate. Non esitare a considerare questa guida come una specie di “manuale” da tornare a consultare ogni volta che ti verranno dubbi! 

Usare la piattaforma giusta è fondamentale, e ti permetterà di risparmiare tempo ed energia!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy