AutovalutatoDonna

Teeshare

Le risposte al questionario di autovalutazione di Teeshare

Rielaboriamo un prodotto che amiamo, la nostra prima compagna di avventura, la t-shirt. Scegliamo di lavorare con laboratori italiani, cooperative, comunità, persone, pensionati, artigiani e amici.

I LAVORATORI

Avete dei dipendenti? Se si, quanti? 

No

L’azienda promuove un clima di lavoro interno all’azienda improntato a valori quali stima reciproca, rispetto, solidarietà?

Tutte le realtà che collaborano con Teeshare sono indipendenti, negli anni abbiamo instaurato un rapporto di lavoro basato sulla valorizzazione del sapere e delle competenze professionali uniche di ogni nostro fornitore.  

La remunerazione dei lavoratori è dignitosa rispetto all’orario di lavoro e alle mansioni svolte?

Lavorando con piccole realtà, chi fa i prezzi normalmente lavora concretamente sulle nostre collezioni e di conseguenza fa il prezzo che più ritiene adeguato. Nel caso di produzioni più ampie, i prezzi sono stati decisi e valutati insieme ai proprietari d’azienda. Loro ci sono venuti incontro favorendo la produzione in piccole quantità, noi abbiamo accettato un prezzo più elevato ma sicuramente ragionevole e sostenibile.

 

LA FILIERA DI PRODUZIONE

Siete in grado di tracciare la vostra catena di produzione?

Teeshare, scegliendo personalmente i collaboratori la catena di produzione è abbastanza sotto controllo.

Se no, dove trovate i maggiori problemi?

Maggiori problemi si possono riscontrare se vengono dati a terzisti le nostre produzioni, non accade quasi mai, ad ogni modo se qualcosa non ci convince, non ci è chiara o non viene spiegata bene, cerchiamo un nuovo fornitore fino a che non siamo soddisfatti

Quanta parte della vostra produzione è Made in Italy?

Siamo full made in Italy

 

L’ATTENZIONE PER L’AMBIENTE

Nella scelta dei fornitori e dei materiali attivate criteri o procedure di scelta basati anche sulla sostenibilità ambientale?

Questa è una tematica che Teeshare sta affrontando da poco. Ad ogni modo già solo per aver scelto il fatto in Italia è sinonimo e garanzia di elevati standard qualitativi che il nostro paese ci richiede.

Avete programmi particolari per la gestione dell’invenduto?

Non abbiamo quasi nulla di invenduto. Le collezioni di Teeshare non hanno stagione, una parte che chiamiamo permanente è continuativa, viene rinnovata con qualche modello nuovo a stagione. Una seconda collezione è quella in collaborazione con gli artisti, è un’ edizione limitata, fino a che non viene esaurita si può acquistare. Inoltre, Teeshare ha una mini produzione che permette di far fronte agli ordini dei privati online e offline.

Adottate un approccio di economia circolare attraverso una corretta gestione degli imballi, scarti, rifiuti e riduzione delle materie prime utilizzate?

Al momento no, raccogliamo gli scarti, li abbiamo in archivio, stiamo ancora decidendo cosa farne.

Adottate misure o attenzioni al contrasto al cambiamento climatico, per ridurre le emissioni di CO2 da voi prodotte?

La missione iniziale di Teeshare è sempre stata legata al fatto in Italia, non abbiamo ancora intrapreso questo tipo di attenzione anche se va da sé che avendo piccole produzioni confezionate su richiesta, non producendo in eccesso e conseguentemente non essendoci smaltimento dei capi invenduti, non riusciamo a quantificarlo in termini di riduzione di CO2 perché siamo piccini, ma sicuramente la nostra scelta produttiva ha un basso impatto sull’ambiente.   

 

IL RAPPORTO CON I CONSUMATORI

Vi è, e si di che tipo, un’interazione fra voi ed i clienti?

L’interazione c’è nel caso in cui ci siano capi creati appositamente per il cliente e nel momento in cui partecipiamo ad eventi e abbiamo la possibilità di raccontare il progetto a più persone. Sui social l’interazione c’è anche se virtuale.

Fornite ai vostri clienti le informazioni relative alla sostenibilità dei vostri prodotti e dei processi di produzione?

Si, sul nostro sito nella parte concept, è ben visibile con link di riferimento e immagini, una lista dei nostri fornitori, vorremmo ulteriormente approfondire questa tematica che si svilupperà ulteriormente nei prossimi anni.

Teeshare  •  Facebook  •  Instagram  •  Twitter

 

Review overview

LAVORATORI9
FILIERA DI PRODUZIONE8
ATTENZIONE PER L'AMBIENTE7.1
CONSUMATORI8

Summary

8

Leave a Response