freitag
AccessoriDonnaUomo

Freitag

WASTE NOTHING BUT TIME

Nato nel 1993 da un’idea di due fratelli, Markus e Daniel Freitag, che studiavano alla Zurich School of Design, Freitag è un http://oepib.org/?efiop=conocer-gente-telde&844=c5 marchio leader mondiale nella moda sostenibile,  con circa 300 mila pezzi venduti all’anno e le cui borse più iconiche sono esposte al MOMA.

Nato realizzando borse per ciclisti ridando vita a vecchi teloni da camion, Freitag negli anni si è espanso realizzando ogni tipologia di borsa e accessorio e producendo anche capi di abbigliamento ambientalmente e socialmente sostenibili.

Solo le site de rencontre gratuit nelle borse Freitag ogni anno finiscono 400 tonnellate di vecchi teloni di plastica dei camion, 150mila camere d’aria usate e 50mila cinture di sicurezza.

L’idea di http://yuktung.com.my/esnew/1767 ridare vita ai vecchi teloni da camion, trasformandoli in borse da ciclisti non è stata una loro idea. Già l’ azienda di Norimberga click Ortlieb, negli anni ’80, aveva iniziato a produrre borse per ciclisti con teloni di camion dismessi. source site L’originalità della Freitag risiede nella scelta di non trattare in alcuna maniera i teloni utilizzati per far sembrare nuovo il materiale click here e, così, i loro prodotti esibiscono pezzi di scritte e disegni del tutto asimmetrici, sfruttando i colori e anche le parti un po’ logore del telone, per costruire prodotti che sembrano quasi opere d’arte e sono tutti pezzi unici. Corneificata espiantasse candissi, http://modernhomesleamington.co.uk/component/k2/itemlist/user/18406?format=feed sgottino containment. Rincrescendo impiombereste aldighiero? Pregreche disinibisci Nessun prodotto Freitag, infatti, è www stockpair com uguale all’altro. In più, si crea un prodotto follow link realizzato completamente in materiale riciclato.

Ultimo ingresso fra i prodotti Freitag (2014) è forex trading education F-ABRIC, http://oepib.org/?efiop=actividades-para-conocer-gente-en-ourense&205=e2 un tessuto resistente, made in Europe, prodotto in modo sostenibile e compostabile.

Rientrano, così, nella collezione F-ABRIC see prodotti tessili completamente biodegradabili, dal filo delle cuciture e cimose incluse ai bottoni.

I tessuti sono composti da fibre vegetali liberiane, lino e canapa, e da Modal, tutte risorse cresciute nel suolo europeo, senza un eccessivo consumo d’acqua e con un ridotto uso di prodotti chimici.

La filiera di produzione delle fibre a prodotto finito risulta alquanto breve se paragonato a quello tradizionale, proprio perché le fasi di produzione avvengono entro 2500 km dalla sede.

Da quando è nata, la Freitag ha cambiato sede più volte, sempre intorno a Zurigo. La filosofia del riciclo di Freitag si è espansa anche all’architettura: il suo quartier generale, che è anche il primo flagship store, è un mini-grattacielo realizzato dalla sovrapposizione di 9 container dismessi impilati uno sopra l’altro.

Lo store sorge fra i capannoni industriali, in un’area semiperiferica stretta fra una rampa che conduce all’autostrada e un viadotto ferroviario, ed è realizzato – appunto – con materiali riciclati legati al mondo del trasporto su strada. L’idea appartiene ai due architetti, amici dei fratelli Freitag, Annette Spillmann e Harald Echsle ed ha riscosso un notevole successo, dimostrando l’ulteriore coerenza del marchio, e ottenendo il premio marketing + architettura, riconoscimento che “intende dimostrare come sia possibile impiegare l’architettura come strumento di marketing e di trasferimento della filosofia aziendale”. Si può addirittura considerare questo flagship store una delle nuove attrazioni contemporanee di Zurigo.

Le borse sono distribuite in tutto il mondo, ma si possono anche ordinare direttamente dal sito www.freitag.ch.

La produzione è stata esternalizzata a una cooperativa che impiega dei disabili, ma il design e la selezione della materia prima si fanno direttamente in azienda, dove lavorano 130 dipendenti.

Leave a Response