Marzo… arrivo della primavera, ma anche del tanto temuto cambio di stagione!

Oramai sappiamo bene tutti che Marie Kondo suggerisce di liberarci di tutte le cose che non trasmettono più gioia e felicità, ma esistono molte alternative al buttare via i nostri vestiti!

Ecco alcuni consigli per diminuire l’impatto ambientale dei capi di abbigliamento di cui ci vogliamo liberare:

1. VENDERE
Se i vestiti che non vuoi più tenere sono ancora in buono stato, perché non provare a venderli?

Ecco alcune app o siti che possono tornarti utili:
Depop
Riù
Vestiare Collective

Oppure puoi recarti fisicamente ai mercatini dell’usato che vendono in conto vendita.

2. DONARE
Puoi sempre donare i tuoi abiti in buone condizioni alle organizzazioni che raccolgono vestiti per i più bisognosi, dando, così, una seconda vita solidale ai tuoi abiti!

3. RICICLARE
Se gli abiti che non vuoi più tenere non sono in condizione di essere venduti o donati, puoi sempre riciclarli! Il web è pieno di tutoria intelligenti che consigliano come riutilizzare vecchi capi di abbigliamento 😉



Insomma, le alternative sono molte, impegnamoci a fare quest’anno un cambio di stagione responsabile e diminuiamo la nostra impronta ambientale evitando di buttare nella spazzatura i nostri vecchi vestiti!