NewsSostenibilità

Safe Passage Bags

È stato presentato durante l’ultima edizione di Fa’ la cosa giusta un interessantissimo progetto di inclusione sociale ed upcycling della Onlus Greca Lesvos Solidarity: Safe Passage Bags.

Lesvos solidarity è una piccola Ong indipendente che accoglie e sostiene rifugiati sull’isola di Lesbo, coinvolgendo anche la popolazione nelle proprie attività.

La Ong  greca con il progetto Safe Passage Bags è riuscita a dare una nuova vita ai salvagenti che hanno tristemente accompagnato le traversate dalla Turchia alle isole greche di milioni rifugiati. Rispondendo, così, in un solo modo a due problemi di notevole importanza: risolvere l’impatto eco-ambientale dei salvagenti abbandonati, fornire un’attività lavorativa ai rifugiati della Ong.

Il progetto Safe Passage bags, infatti, grazie al riciclo dei giubbotti dei rifugiati, abbandonati in discariche a cielo aperto oppure bruciati, ricava oggetti ed accessori di uso quotidiano come borse, portafogli, shopper e gioielli.

Dal 2017, poi, il progetto Safe Passage bags si è espanso ed oltre al riciclo dei giubbotti ed ha iniziato anche a fare upcycling utilizzando i diversi residui delle traversate in mare dei rifugiati (come le bottiglie di plastica che tutti portano con sé o patri delle barche su cui i rifugiati hanno viaggiato).

I prodotti vengono distribuiti a Lesbo, in Grecia ed in alcuni Paesi europei grazie a reti ed iniziative di solidarietà. L’Osservatorio Solidarietà – Carta di Milano ha invitato Lesvos solidarity a partecipare a Fa’ la Cosa Giusta! 2018 per sostenere le attività e i progetti della Ong. Oltre all’acquisto dei prodotti dei due laboratori, nei tre giorni della Fiera (23-25 marzo, Fieramilanocity) è stata avviata una raccolta fondi destinati a questa e altre realtà solidali autofinanziate.

 

Leave a Response